CalcioMilan

Il Milan vince e convince

La squadra di Stefano Pioli vince 3-0 contro il Monza e blinda il terzo posto.

Il Milan vince e convince. La squadra di Stefano Pioli approccia bene alla sfida contro il Monza, va in vantaggio dopo due minuti e aspetta il Monza per colpirlo con ripartenze veloci e ben organizzate. Da ricordare l’esordio di Simic, debutto con la rete del 2-0 che ha dato tranquillità ai rossoneri. Da rivedere il Monza, i brianzoli hanno mantenuto un possesso palla sterile, senza mai impensierire la porta di Maignan.

Festa in casa Berlusconi, il Milan ospita il Monza nella partita delle ore 12.30. Assente Ibra per influenza, i rossoneri sono alla ricerca dei tre punti dopo la buona prova in Champions League. Stefano Pioli ritrova Kjaer al centro della difesa e schiera Pobega al fianco di Reijnders. In attacco il trio Pulisic, Giroud e Leao. Raffaele Palladino schiera gli ex Inter D’Ambrosio e Gagliardini, in attacco spazio per Colombo con Colpani in appoggio.

Parte subito forte il Milan, dopo due minuti Giroud manda alto di testa, ma è il preludio al vantaggio rossonero. Reijnders sfonda centralmente e, dopo aver vinto due contrasti, batte di Gregorio. E’ un Milan spumeggiante quello dei primi minuti, l’approccio alla sfida è il continuo dell’ottimo secondo tempo giocato contro il Newcastle. Trovato il vantaggio, gli undici di Pioli abbassano i giri del motore, consentendo al Monza di guadagnare campo. Pioli perde Pobega e inserisce Simic al centro della difesa. Il Monza è ben messo in campo, gioca stabilmente in attacco, alla ricerca del pareggio, ma in fase difensiva lascia autostrade per gli attacchi dei rossoneri. Di Gregorio si deve superare per deviare in angolo un tiro di Florenzi dalla destra, ma non può nulla sul tap-in ravvicinato di Simic. Per il 18 enne della primavera è un sogno che si realizza, debutto a San siro con gol.

Ripresa che comincia con il copione del primo tempo, il Monza gioca alla ricerca della rete che le consentirebbe di rientrare in partita, e il Milan che attacca gli spazi con Leao e compagni. Ci provano Pusilic e Theo Hernandez, ma di Gregorio e attento. Al 61’ la prima vera palla gol dei brianzoli, Colpani calcio a  colpo sicuro ma trova sulla sua strada un ottimo Maignan. Partita che scende di ritmo, Pioli sostituisce Loftus-Cheek ed inserisce Bennacer. Ma è sempre il Milan pericoloso, quando la squadra di Pioli trova campo fioccano le occasioni. Okafor prima impegna Di Gregorio dalla sinistra, successivamente, servito da Giroud, segna la rete del 3-0. Dopo la rete il giocatore svizzero deve uscire per l’ennesimo problema muscolare. Unica nota negativa di un pomeriggio positivo che ha visto il Milan confermare i miglioramenti visto nel secondo tempo di Champions.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button